martedì 7 febbraio 2012

Gnocchi di patate



E’ una ricetta classica della tradizione italiana, veramente buona, quì da noi vengono chiamati “sgrafignoni” e venivano preparati nella mia famiglia, soprattutto durante l’inverno nelle sere della Vigilia, Santa Lucia, Natale… perché in quelle occasioni ci si riuniva e ci si scaldava.
E’ un piatto non proprio leggerissimo, l’impasto a base di patate lo rende particolarmente indicato per le fredde serate invernali.
Dato che si tratta di un piatto povero, le nostre massaie lo preparavano per la gioia di tutti, in particolar modo dei bambini che apprezzavano quei bocconcini morbidi e saporiti.
E’ un piatto fatto con pochi ingredienti, che nel passato erano alla portata di tutti, specialmente nelle campagne.


Ingredienti:

1 kg di patate a pasta gialla
250 gr di farina
farina per il tagliere q.b.
1 uovo
Sale


Procedimento:

Per gli gnocchi:

Bisogna lessare le patate, senza sbucciarle, in abbondante acqua salata, pelarle e ancora calde schiacciarle nello schiacciapatate direttamente sul tagliere cosparso di farina; formare una fontana con le patate, all’interno rompere un uovo, unire un pizzico di sale, la farina e cominciare ad impastare. Non lavorate a lungo l’impasto che deve risultare soffice ed omogeneo, formate quindi con la pasta un panetto.


Strisce:
Con un coltello tagliare il panetto a fette regolari; da esse formate dei nastri lunghi e rotondi di pasta; facendoli rotolare sulla spianatoia, allineateli e sempre col coltello, tagliateli formando dei cubotti (gli gnocchi) lunghi circa 2 cm. Infarinateli e premete il pollice al centro di ognuno facendolo scorrere sul tagliere, lo gnocco deve rotolare e assomigliare ad un ricciolo. Immergeteli quindi in una pentola dove avrete portato ad ebollizione abbondante acqua salata; quando affioreranno, dopo pochi muniti, raccoglieteli con una schiumarola e insaporiteli con il condimento riportato di seguito e abbondante parmigiano reggiano grattato.


Per il condimento:
4 cucchiai di olio
½ cipolla
passata di pomodoro Mutti q.b.
salsa triplo concentrato Mutti q.b.
1 bicchiere di brodo o acqua
3 foglie di basilico


Tritate la cipolla e mettetela a rosolare nell’olio lasciandola soffriggere; aggiungete qualche foglia di basilico, il triplo concentrato sciolto nel brodo e la passata di pomodoro.
Lasciate cuocere a fuoco basso per una decina di minuti, salate e conditeci gli “sgrafignoni”.
La ricetta originale prevedeva l’aggiunta soltanto di un po’ di salsa rossa sciolta in un bicchiere d’acqua o di brodo, io aggiungo anche un po’ di passata di pomodoro per rendere il condimento più cremoso.




Nessun commento:

Posta un commento