domenica 18 marzo 2012

Torta philadelphia

La torta philadelphia assomiglia molto ad una classica cheesecake, solo che risulta meno alta e senza la base biscottata. Io la ricopro con marmellate non troppo dolci, per contrastare l’impasto zuccherino, come la marmellata di frutti di bosco o di mirtilli.



Ingredienti:

300 gr di ricotta
200 gr di philadelphia
4 uova
3 cucchiai di farina
250 gr di zucchero
1 bustina di vanillina
la scorza di un limone grattugiata
1 cucchiaio di succo di limone
Marmellata q.b. per ricoprire la torta
Un cucchiaino di lievito

Procedimento:



Separare gli albumi dai tuorli e sbattere questi ultimi con lo zucchero, fino a che non risulteranno chiari e spumosi. Aggiungere la ricotta, il philadelphia, la farina, la scorza grattugiata e il succo del limone e la vanillina. Montare gli albumi a neve ben ferma e unirli delicatamente al composto.
Versare il tutto in una teglia foderata con carta da forno. Cuocere la torta a 170° per circa 50 minuti, finchè si è formata una crosticina.
Quando il dolce è ben freddo, ricoprirlo di marmellata.


Nessun commento:

Posta un commento