venerdì 23 agosto 2013

cannelloni con ricotta verde

I cannelloni sono una ricetta di pasta ripiena, caratteristica dell’Emilia Romagna, ma preparati in tutto il nostro paese con tantissime varianti, sono un primo piatto delicato e saporito che piace sia agli adulti che ai bambini.
Questi cannelloni sono stati farciti con verdura, sicuramente più leggeri di quelli a base di carne, in questo modo seguendo un po’ la ricetta e un po’ la mia fantasia sono risultati dei cannelloni dal gusto morbido e delicato, gustosi e soffici.
Naturalmente il ripieno può avere una grande varietà in base ai gusti personali o a quella dei vostri ospiti.







Cannelloni con ricotta verde

350 gr di besciamella
300 gr di ricotta
250 gr di spinaci
100 gr di catalogna pulita
50 gr di rucola pulita
Parmigiano Reggiano grattugiato
1 uovo
Olio
Sale
Pepe
Qualche fiocchetto di burro
Sfoglia all’uovo per lasagne





Procedimento:

Lessare la catalogna  e gli spinaci, scolarli, strizzarli  e tritarli insieme alla rucola cruda.
Saltare in una padellina il trito con due cucchiai di olio, per alcuni minuti, salare, pepare e lasciare intiepidire.
Unire il trito alla ricotta insieme  all’uovo intero e due manciate di Parmigiano grattugiato, amalgamare bene il tutto e lasciare riposare per un’ora.
Portare a bollore intanto una pentola di acqua salata, immergere per alcuni minuti la pasta sfoglia, (solo uno o due rettangoli di pasta per volta) e adagiarli su un telo asciutto.
Preparare nel frattempo la teglia per i cannelloni ungendola bene con un pezzetto di burro e cospargendo sul fondo alcuni cucchiai di besciamella.
Quindi dividere i rettangoli di pasta in due parti, riempire una tasca da pasticcere senza bocchetta di ripieno  e farcire i rettangoli di pasta. 
Avvolgere su se stessa la pasta e deporre i cannelloni nella pirofila.
Riporre tutti i cannelloni e ricoprirli con la besciamella rimasta
Cospargere con parmigiano grattugiato e qualche fiocchetto di burro.
Preriscaldare il forno a 200 gradi, infornare la teglia per circa 20 – 25 minuti fino a doratura.




lunedì 19 agosto 2013

Lonza con verdure in cocotte

La cottura in cocotte è un metodo classico della cucina francese che si è diffuso con il tempo anche qui da noi. Stufati, arrosti, spezzatini cuociono perfettamente in questo tipo di casseruola donando una cottura naturale che permette al cibo di mantenere tutte le sue proprietà nutritive. Gli aromi e i sapori sviluppano al meglio la loro intensità; qualunque piatto cucinato in cocotte è gustoso e leggero.
Ho cucinato questa lonza per il pranzo del quindici agosto e tutti hanno apprezzato!





Ingredienti:

800 gr di lonza di maiale
3 pomodori cad gr 170
1 melanzana gr 350
1 zucchina media
Capperi sotto sale
Prezzemolo
Timo
Rosmarino
Aceto
Aglio
Olio E.V.O.
Sale
Pepe nero in grani


Procedimento:

Tritare finemente un ciuffo di prezzemolo, alcuni rametti di timo, un piccolo rametto di rosmarino uno spicchio di aglio, alcuni grani di pepe nero schiacciati, sale, con questo trito aromatico massaggiare bene la lonza di maiale.
Mettere la lonza in una cocotte con 40 gr di olio E.V.O. e passare al forno preriscaldato a 200 gradi per 20 minuti, senza coperchio.
Sbucciare a strisce la melanzana e tagliarla a cubetti.
Tagliare a cubetti anche i  3 pomodori e la zucchina.
Unire alla lonza queste verdure insieme a 1 cucchiaio di capperi dissalati e a 4 – 5 cucchiai di aceto.
Rimettere in forno già caldo a 200 gradi la carne con il coperchio per altri 40-50 minuti.
Sfornare la carne dalla cocotte e farla raffreddare.
Con il minipimer passare le verdure e ottenere una salsa un po’ grossolana.

Affettare la carne a temperatura ambiente accompagnata dalla salsa di verdure.


venerdì 2 agosto 2013

Risotto ortolano

Quasi tutti vanno in ferie... io purtroppo devo aspettare ancora un mese prima di poter fare le valigie e partire per le vacanze. Intanto giusto per risollevare il morale e la stanchezza causata da questo clima soffocante, mi consolo cucinando le verdure del nostro orto, utilizzandole nel migliore dei modi e cercando di preparare sempre qualcosa di nuovo e di sfizioso.
Proprio ieri ha preparato questo risotto estivo aggiungendo di tutto e di più:  melanzane, zucchine, pomodori, carote, peperoni... che hanno dato un tocco di allegria e colore alla nostra tavola!






Ingredienti:

300 gr di riso
100 gr di carota
6 cucchiai di olio E.V.O.
1 cucchiaino di zucchero
100 gr di peperone
100 gr di zucchine
100 gr di melanzana
50 gr di piselli
1 costa di sedano
150 gr di pomodoro
1 cipolla
pepe nero macinato q.b.
sale q.b.
2 cucchiai di prezzemolo tritato
4 cucchiai di Parmigiano Reggiano grattugiato
brodo vegetale q.b.
1 bicchiere di vino bianco secco






Procedimento:

Lavare e tagliare a cubetti le vedure (peperoni, zucchine, melanzane).
Tagliare a spicchi i pomodori, trasferirli in un ciotola e cospargerli con un cucchiaino di zucchero per togliere l'acidità.
Tritare la cipolla, una metà farla appassire in una casseruola a fuoco molto basso con tre cucchiai di olio, unire i piselli e le verdure tagliate a cubetti, salare, pepare e lasciare cuocere per 15 minuti circa, in modo che tutte le verdure siano morbide, ma non sfatte, eventualmente unire qualche cucchiaio di brodo.
In un'altra casseruola, mettere i restanti tre cucchiai di olio e fare appassire un trito con la rimanente cipolla, la costa di sedano e la carota, cuocere per circa 10 minuti.
Per evitare che il trito bruci è possibile anche in questo caso unire un mestolino di brodo.
Aggiungere il riso al soffritto e farlo tostare con un bicchiere di vino bianco secco, mescolare e lasciare evaporare.
Aggiungere il brodo e iniziare la cottura rigirando in modo costante con un mestolo di legno.
A metà cottura, salare il riso e introdurre tutte le verdure tagliate a dadini, ormai cotte, ultimare la cottura del riso con il brodo tenenedolo ben rigirato, per ultimo a cottura ultimata, unire gli spicchi di pomodoro.
 Mantecare il riso a fuoco spento con il burro, il prezzemolo tritato, una macinata di pepe, il parmigiano grattugiato, mescolare un'ultima volta e il risotto è pronto.