giovedì 26 dicembre 2013

Delizia di pere e cioccolato


In questo periodo sono stata particolarmente assente  perchè oltre al lavoro che in questi giorni è stato un po' convulsivo, in questo periodo natalizio divento un poco come i bambini... mi piace camminare in città, guardare le vetrine illuminate da mille luci colorate, girare per il mercato brulicante di bambini con lo sguardo estasiato e gli occhi luccicanti  in mezzo alle bancarelle piene di dolciumi, di calze strabordanti di caramelle appese da tutte le parti, passeggiare sotto le luminarie che abbelliscono le strade  e mi danno una sensazione di  calore   e di serenità.
Ma tornando a noi, eccovi una torta, una delle tante che normalmente preparo in questi periodi, soffice e come al solito semplice da preparare, perfetta per  grandi e bambini.
Il segreto per una perfetta riuscita di questa torta sta nello scegliere gli ingredienti principali,  un buon cioccolato fondente e delle pere mature, ma non troppo...



Ingredienti:

200 gr di farina
3 uova
160 gr di zucchero
1 bustina di lievito per dolci
100 gr di burro ammorbidito
150 gr di cioccolato fondente
120 gr di latte
4 pere
zucchero a velo



Procedimento:

Con le fruste elettriche montare a crema i tuorli con lo zucchero, unire il burro ammorbidito, quindi a seguire la farina insieme al lievito, il latte, le pere sbucciate e tagliate a pezzetti. Montate a neve ben ferma gli albumi e aggiungerli al composto. Versate il tutto in una teglia diam. 24  foderata con carta forno e pareggiate con una spatola l'impasto. Inserite nel forno preriscaldato a 180 gradi per circa 35 - 40 minuti, accertandovi della cottura facendo la prova stecchino. Trasferite la torta, una volta raffreddata in un piatto da portata e cospargete di zucchero a velo. Per assaporare al meglio questa torta è preferibile  mangiarla tiepida. 


mercoledì 25 dicembre 2013

Auguri a tutti!!!



Tanti auguri a tutti voi, di un sereno Natale e un felice e gioioso 2014!!!

Flora






domenica 15 dicembre 2013

Auguriamoci Buon Natale !



Buona sera a tutti!!  Ho da poco ricevuto questo riconoscimento da Molly, che ringrazio tantissimo =) adesso sta a me regalarlo a 7 bloggers.. ecco a chi lo voglio regalare:




barbapasticcetti.blogspot.it/

pandispezie.blogspot.it/

inmouveritas.blogspot.it/

lacucinadellapallina.blogspot.it/

ilcastellodipattipatti.blogspot.it/

Ecco  le regole del premio:


Banner created with MyBannerMaker.com


blog che hanno ricevuto il riconoscimento dovranno esporre sulla home-page del loro blog il banner dell'iniziativa. Questo è il codice da prelevare:

<a href="http://fragolaecannella.blogspot.it/2013/12/riconoscimento-auguriamoci-buon-natale.html#more" style="margin-left: 1em; margin-right: 1em;"><img alt="Banner created with MyBannerMaker.com" height="165" src="http://i.imgur.com/R9ySluC.jpg" width="200" /></a> 

A sua volta chi ritira il riconoscimento dovrà assegnarlo da un minimo di sette ad un massimo di quattordici blog.  Avvisare coloro a cui verrà assegnato il riconoscimento.  Ecco fatto, mi sembra di aver detto tutto ;)  

sabato 7 dicembre 2013

Torta fondente al profumo di arancia con crema al mandarino


Natale si avvicina inesorabile e io non potevo certo perdere l'occasione per fare una raccolta sui dolci che non possono mancare sulle tavole durante le festività. I golosi non possono assolutamente perdersi questa torta al cioccolato con crema al mandarino, ideale da assaggiare in ogni momento della giornata o da offrire ai bambini a metà pomeriggio per una sana merenda.
Questo dolce è a dir poco goloso, può stupire gli ospiti e la famiglia a tavola nei giorni di dicembre dedicati alle festività.
Si può prestare a qualsiasi  tipo di decorazione, inoltre il suo interno così morbido e cremoso, il suo aroma di arancia, mandarino, cannella, che durante la preparazione ha invaso tutta la casa di profumi, ieri sera ha appassionato anche una giovane ospita a cena... che ne è rimasta conquistata!!!
La descrizione può sembrare un po' lunga ma in realtà il tempo impiegato per la preparazione è assai più breve...


Ingredienti per la torta:

200 gr di farina
130 gr di cioccolato fondente
2 cucchiai rasi di cacao
150 gr di zucchero semolato
80 gr di zucchero di canna
120 gr di burro morbido
3 uova
80 gr di latte
1 bustina di lievito per dolci
1 pizzico di sale

per la crema al mandarino:

200 gr di succo di mandarino
200 gr di latte
2 uova intere
40 gr di farina
150 gr di zucchero
un pizzico di cannella



Per la copertura:

180 gr di cioccolato fondente
100 ml di acqua
1 cucchiaio di zucchero


per la farcitura di sciroppo all'arancia:

50 gr di acqua
50 gr di zucchero
il succo di una arancia

Procedimento per la  torta:

A bagnomaria fondete il cioccolato a pezzetti con un cucchiaio di latte e una noce di burro, mescolate bene e lasciate intiepidire.
In una terrina miscelate gli zuccheri con le uova e montateli a crema soffice con le fruste elettriche, unite qualche goccia di aroma all'arancia, quindi aggiungete il burro fuso, e a cucchiate la farina setacciata con il lievito e il cacao, alternando con il latte, per finire unite il cioccolato fuso.
Rivestite una teglia da 24 cm. con carta forno, versate l'impasto e mettete a forno statico preriscaldato a 180 gradi  per 35 minuti.


per la crema al mandarino:
In una casseruola dal fondo spesso unire la farina con lo zucchero e le uova e con una frusta ottenere una crema liscia ed omogenea, a filo unire sempre mescolando con la frusta sia il latte che il succo di mandarino.Portate la casseruola su fuoco dolce e iniziate la cottura della crema sino ad ottenere una crema densa ed omogenea, spegnere e lasciare raffreddare.

per la bagna all'arancia:
In una piccola pentolina sciogliete l'acqua e lo zucchero, lasciate bollire per un minuto su fuoco dolce fino al completo scioglimento dello zucchero quindi togliete dal fuoco e aggiungete il succo di una arancia. 
A cottura ultimata togliete la torta dal forno e fatela raffreddare, quindi con un coltello affilato dividete a metà la torta, ricavandone due dischi che posizionerete su due piatti diversi.
Utilizzando un pennello bagnate i due dischi con lo sciroppo di arancia, (lasciandone qualche cucchiaio per la superficie)
Ricoprite con un cucchiaio la base con la crema al mandarino,  livellatela, riposizionate l'altro disco di torta sulla base e bagnate anche la superficie con lo sciroppo.

Per la glassa:
In un pentolino portate ad ebollizione l'acqua con lo zucchero, versate il cioccolato spezzettato e lasciate sciogliere, amalgamate bene con la frusta sino ad ottenere una glassa morbida,
Per ultimo versate la glassa sulla torta, livellandola con una spatola per farla bene aderire.
Mettete in frigorifero per almeno due ore.



lunedì 2 dicembre 2013

Stracchino della duchessa

Con la cucina parmigiana si può scrivere un menù tradizionale, l'unica nota negativa è il dolce, infatti alla fine del menù troviamo un buco... Lo "stracchino della duchessa" è forse l'unico dolce che si può attribuire a questa città. Infatti si dice che fosse il dolce preferito da Maria Luigia d'Austria, da qui il suo nome.
E' un ottimo e goloso dessert che si prepara utilizzando lo stampo da plum cake, è proprio questa forma particolare a conferirgli il nome stracchino, in quanto la forma è tipica di questo tipo di formaggio.
Ho trovato due ricette per questo dessert, una la più antica utilizza il formaggio stracchino, l'altra più recente utilizza il mascarpone, non sapendo quale scegliere le ho preparate entrambe...



Stracchino della duchessa (prima versione)

Ingredienti:

200 gr di stracchino cremoso
2 uova
2 cucchiai di zucchero
2 cucchiai di zucchero velo
savoiardi q.b.
un pizzico di sale

per lo sciroppo:
1 tazza da the di acqua
il succo di due limoni
6 cucchiai di zucchero
1 cucchiaio di cioccolato in polvere



Procedimento:

Preparate uno sciroppo con una tazza di acqua, sei cucchiai di zucchero e il  succo di due limoni, ponetelo su fuoco basso in modo che lo zucchero si sciolga, quindi spegnete e lasciate raffreddare completamente. In una ciotola schiacciate lo stracchino con una forchetta  e aggiungete i tuorli battuti insieme a due cucchiai di zucchero, lavorando il tutto con le fruste elettriche. Montate gli albumi insieme a un pizzico di sale, poi aggiungete il preparato precedente continuando a montare. Per ultimo unite lo zucchero a velo fino ad ottenere una crema liscia. Spezzate i savoiardi in due parti, bagnateli nello sciroppo di zucchero e limone e fate una base, quindi rivestite anche i lati , utilizzando se possibile uno stampo da plum cake, quindi versate la crema gialla livellatela, successivamente ricoprite la crema con altri savoiardi bagnati nello sciroppo. Riponete in frigorifero per almeno due ore. Se utilizzate lo stampo da plum cake, riprendetelo e capovolgetelo sul piatto da portata, quindi  spolverizzatelo di cioccolato in polvere e servite.








Stracchino della duchessa (seconda versione)



Ingredienti:

250 gr di mascarpone
2 uova
40 gr di zucchero
6 tazze di caffè
50 gr di zucchero (per addolcire il caffè)
40 gr di cacao in polvere
1 bustina di vanillina
300 gr di savoiardi
rum o altro liquore a piacere q.b.
30 gr di gocce di cioccolato fondente
30 gr di mandorle pelate




Procedimento:

Montate con una frusta elettrica i tuorli con lo zucchero e la vanillina, quindi aggiungete poco alla volta il mascarpone. In un'altra terrina montate a neve ben ferma gli albumi, aggiungete poco alla volta lo zucchero e sempre continuando a montare unite la crema al mascarpone.
Dividete il composto ottenuto in due parti, nella prima aggiungete le gocce di cioccolato fondente, nella seconda il cacao in polvere e le mandorle tagliate a listarelle. Dopo aver preparato le sei tazze di caffè unite al caffè il liquore, rum (o altro di vostro gusto) e lo zucchero. Prendete lo stampo da plum cake e rivestite il fondo con carta forno. Bagnate i savoiardi nel caffè e rivestite con questi il fondo dello stampo successivamente anche le sue pareti, in modo da formare un incavo in cui verserete prima la crema gialla, poi quella al cioccolato. Chiudete lo stampo con altri savoiardi bagnati nel caffè,  rivestite di pellicola trasparente e posizionate in frigorifero per un paio d'ore.  Per finire rovesciate lo stracchino su di un piatto da portata e servite.