venerdì 13 febbraio 2015

La torta del ghetto ebraico di Roma




L'arrivo di Giulia porta sempre una ventata di allegria in casa nostra. Ci conosciamo fin dall'infanzia, quando entrambe le nostre famiglie andavano sulla riviera romagnola per le vacanze. Nonostante lei sia di Roma, la nostra amicizia con il tempo si è rafforzata e neanche i nostri matrimoni hanno portato dei cambiamenti.
E' una persona simpaticissima e solare, sempre con la battuta pronta, una di quelle persone che una ne pensa e cento ne fa...
Arriva sempre carica di regali  e di dolci, in particolare mi porta sempre la torta ebraica quella del ghetto del forno Boccione, perchè sa che è una delle mie preferite.
La torta quest'anno è causa un piccolo inconveniente, non è arrivata, al suo posto sono arrivati dolcetti e la pizza dolce ebraica, ma dove sta il problema, in men che non si dica l'abbiamo preparata seguendo la sua ricetta, non è proprio uguale, ma i profumi che sprigiona questa torta sono a dir poco fantastici...



Ingredienti:
300 gr di farina 00
1 uvo + 1 tuorlo
100 gr di zucchero
100 gr di burro fuso
un cucchiaino di lievito per torte salate
1 presa di sale
zeste di limone

Impastare insieme tutti gli ingredienti e formare un panetto che lascerete riposare al fresco per circa 1 un'ora.





Per il ripieno:

crema gialla:
2 uova
35 gr di panna
35 gr di zucchero
15 gr di fecola
15 gr di burro
1 scorzetta di limone 
160 gr di latte 
bacca di vaniglia (alcuni semi)




Mettete in un pentolino il latte, la panna, la scorzetta di limone i alcuni semi di vaniglia presi dalla bacca, ponete sul fuoco e portate quasi ad ebollizione, nel frattempo, montate a lungo le uova con lo zucchero, quindi versatevi dentro le uova montate.
Aiutandovi con una frusta girate con vigore finchè non si è addensato il tutto, lasciate raffreddare, dopo aver coperto con la pellicola trasparente.

e ancora...
400 gr di ricotta di pecora
150 gr di zucchero
350 gr di marmellata di visciole

Riprendete la frolla e stendetela nella teglia (diam. 25) tenendone da parte una parte per la copertura, a questo punto stendete sulla frolla un sottile strato di crema gialla, di seguito coprite con la marmellata, per ultimo, ricoprite la marmellata con uno strato di ricotta setacciata con lo zucchero, chiudete con un disco di pasta fatta con la frolla tenuta a parte. 
Spennellate la superficie con un albume sbattuto e sistemate in forno a 170 - 180 gradi per circa 45 minuti. Non preoccupatevi se quando estrarrete la torta dal forno sarà imperfetta, deve essere così!

14 commenti:

  1. deve essere una cannonata questa torta con un ripieno simile e cosi' la mia dieta va di nuovo a farsi benedire!!!!Baci Sabry

    RispondiElimina
  2. sicuramente buonissima, meravigliosamente invitante e troppo ma troppo golosa:)) grazie mille per la splendida ricetta Flora, bravissima:))
    un bacione e buon fine settimana:))
    Rosy

    RispondiElimina
  3. Dev'essere davvero strepitosa questa torta ebraica. Il ripieno è buonissimo, magari poterla assaggiare.
    Baci e buon weekend

    RispondiElimina
  4. ma che meraviglia , mi piacerebbe assaggiarla , complimenti, anche la crostata è strepitosa! brava davvero , un abbraccio
    ciao Reby

    RispondiElimina
  5. Muito bom o seu blog, estive a percorre-lo li alguma coisa, porque espero voltar mais algumas vezes, deu para perceber a sua dedicação em partilhar o seu saber.
    Se me der a honra de visitar e ler algumas coisas no Peregrino e servo ficarei radiante.
    E se gostar e desejar comente.
    Que Deus vos abençõe e guarde.
    António.
    http://peregrinoeservoantoniobatalha.blogspot.pt/

    RispondiElimina
  6. Grazie per questo regalo colmo di tradizioni, deve essere una torta fantastica...

    L’angolo della casalinga, ricette veloci e facili

    RispondiElimina
  7. Ma grazie cara Flora per questa golosa torta che non conoscevo... salvo la ricetta, un abbraccio!!!!

    RispondiElimina
  8. great post, this pie looks so amazing delicious :)
    lets follow each other! just let me know and I will follow back :)

    - www.angelaah91.blogspot.nl

    RispondiElimina
  9. ricetta inedita e interessantissima. grazie
    amelie

    RispondiElimina
  10. Che bello imparare le ricette diverse dalle nostre tradizionali, non c'è nulla di più interessante che sperimentare!

    RispondiElimina
  11. incredibile ma mitica torta con le amarene del ghetto :-)

    RispondiElimina
  12. Interessante e molto molto golosa!!!
    Grazie mille per la condivisione Flora!!!
    Un mega abbraccio e buona settimana
    Carmen

    RispondiElimina
  13. Un mix di gusti fantastici racchiusi in una frolla!!! Complimenti

    RispondiElimina
  14. Che meraviglia questa torta, è molto golosa, grazie per averla postata! Un abbraccio!

    RispondiElimina