mercoledì 31 gennaio 2018

Guancia brasata con castagne e mele

                                            Guancia brasata con castagne e mele




Una guancia di manzo circa 800 gr
gr 200 di castagne lessate e pelate
gr 150 di albicocche secche
odori ( sedano, carota, cipolla) 
2 mele renette
burro 
fecola 
chiodi di garofano
ginepro 
alloro
vino rosso corposo
brandy
olio E.V.O.
sale e pepe bianco


Procedimento:


Mettete la guancia  di manzo in un recipiente profondo, copritela di vino rosso, aromatizzatela con gli odori ridotti a pezzetti, 2 foglie di alloro, alcuni chiodi di garofano, qualche bacca di ginepro, un cucchiaio di grani di pepe, chiudete con la pellicola e  passate in frigorifero lasciando marinare la carne per una notte.
Toglietela quindi dalla marinatura e rosolatela in una casseruola che possa contenere anche la marinata, a fuoco vivo e con un filo di olio caldo, finchè non risulti colorita da tutti i lati.
A questo punto aggiungete la marinata, salate, mettete il coperchio alla casseruola  e lasciate stufare a fuoco lento per circa 2 ore.
Nel frattempo, lavate le mele, privatele del torsolo, e senza pelarle riducetele a tocchetti che rosolerete in padella con una noce di burro spumeggiante, insieme alle albicocche e alle castagne, salate e pepate, aggiungete un dito di brandy e fate sfumare per 1 minuto e quando sarà evaporato, aggiungete il sugo del brasato, ormai cotto e filtrato.
Fate prendere il bollore all'intingolo, legatelo con un cucchiaino di fecola sciolta in pochissima acqua fredda e proseguite la cottura finchè diventerà leggermente sciropposo.
Versate l'intingolo sul pezzo di carne che avrete affettato e portate subito in tavola.

sabato 27 gennaio 2018

Pollo al basilico





Questa ricetta appartiene alla mamma di mio marito, spesso me la faceva trovare quando andavo a mangiare da lei.Un piatto dal sapore deciso e intenso per chi ama le cosce del pollo come me, ma che un po' elaborate riescono a dare il meglio di se.
La carne si profuma con aromi intensi e dona alla carne un profumo meraviglioso.





Ingredienti:

6 sovra cosce di pollo senza pelle
3  cipolle rosse di tropea di medie dimensioni
20 foglie di basilico 
1 bicchiere di vino bianco secco
sale e pepe

Procedimento:


Mettete a scaldare in una capiente padella l'olio E.V.O. e le cipolle di Tropea tagliate a rondelle.  Una volta che la cipolla sarà appassita aggiungete il pollo e rosolatelo da entrambi i lati. Salate e pepate le sovra cosce, fate sfumare con il vino bianco, quindi aggiungete le foglie di basilico.
Mettete il coperchio alla padella e fate cuocere per circa 30 minuti, avendo cura di girarle ogni tanto. Eventualmente se si dovessero asciugare troppo aggiungete un poco di acqua.



martedì 23 gennaio 2018

Stracchino della duchessa - dolce tipico di Parma

Stracchino della duchessa - dolce tipico di Parma


Con la cucina parmigiana si può scrivere un menù tradizionale, l'unica nota negativa è il dolce, infatti alla fine del menù troviamo un buco... Lo "stracchino della duchessa" è forse l'unico dolce che si può attribuire a questa città. Infatti si dice che fosse il dolce preferito da Maria Luigia d'Austria, da qui il suo nome.
E' un ottimo e goloso dessert che si prepara utilizzando lo stampo da plum cake, è proprio questa forma particolare a conferirgli il nome stracchino, in quanto la forma è tipica di questo tipo di formaggio.




Ingredienti:

250 gr di mascarpone
2 uova
40 gr di zucchero
6 tazze di caffè
50 gr di zucchero (per addolcire il caffè)
40 gr di cacao in polvere
1 bustina di vanillina
300 gr di savoiardi
rum o altro liquore a piacere q.b.
30 gr di gocce di cioccolato fondente
30 gr di mandorle pelate




Procedimento:

Montate con una frusta elettrica i tuorli con lo zucchero e la vanillina, quindi aggiungete poco alla volta il mascarpone. In un'altra terrina montate a neve ben ferma gli albumi, aggiungete poco alla volta lo zucchero e sempre continuando a montare unite la crema al mascarpone.
Dividete il composto ottenuto in due parti, nella prima aggiungete le gocce di cioccolato fondente, nella seconda il cacao in polvere e le mandorle tagliate a listarelle. Dopo aver preparato le sei tazze di caffè unite al caffè il liquore, rum (o altro di vostro gusto) e lo zucchero. Prendete lo stampo da plum cake e rivestite il fondo con carta forno. Bagnate i savoiardi nel caffè e rivestite con questi il fondo dello stampo successivamente anche le sue pareti, in modo da formare un incavo in cui verserete prima la crema gialla, poi quella al cioccolato. Chiudete lo stampo con altri savoiardi bagnati nel caffè,  rivestite di pellicola trasparente e posizionate in frigorifero per un paio d'ore.  Per finire rovesciate lo stracchino su di un piatto da portata e servite.





lunedì 22 gennaio 2018

Pollo alla siciliana con olive, capperi e pomodorini

Un piatto semplice, ma estremamente appetitoso...  ricco di aromi e sapori mediterranei.
Si prepara velocemente ma il risultato non delude mai!!!
Ho utilizzato dei pomodorini del nostro orto, che avevo raccolto alla fine della stagione e avevo successivamente congelato.
Sono molto pratici per questi piatti, in quanto si possono pelare senza problemi, basta passarli un attimo sotto l'acqua tiepida e la pelle si toglie in un istante, lasciando la polpa integra ed intatta.



Ingredienti:

6 fettine di petto di pollo
10 pomodori datterini
1 cucchiaio di capperi
80 gr di di olive verdi
1 spicchio di aglio 
vino bianco secco
farina bianca
olio E.V.O.
un peperoncino
origano


Procedimento:

In una padella scaldate l'olio poi aggiungete le olive denocciolate e tagliate a pezzetti insieme ad uno spicchio di aglio, un peperoncino e ai capperi.
Fate insaporire, quindi togliete l'aglio e il peperoncino e aggiungete le fettine di petto di pollo dopo averle infarinate.
Fatele ben rosolare da entrambi i lati il pollo, poi sfumate con il vino bianco.
Tagliate a metà i pomodorini, dopo averli ben lavati e aggiungeteli, coprite con il coperchio e lasciate cuocere ancora per alcuni minuti. avendo cura di girare le fettine.
Prima di servire spolverizzate la carne con l'origano.





Spaghetti con philadelphia, prosciutto cotto e zucchine


 Un primo piatto perfetto se si vuol portare a tavola una pietanza cremosa e sfiziosa.

Un piatto che richiede una preparazione svelta e rapida e dove il suo punto forte è il Philadelphia.
La sua caratteristica è il contrasto fra la cremosità e la morbidezza del Philadelphia e la croccantezza delle zucchine e del prosciutto cotto.
E’ sicuramente un piatto invitante e goloso nonostante la sua semplicità.
Se avete voglia, quindi, di preparare un primo semplice e molto invitante, non potete non provare questi sfiziosi spaghetti con prosciutto zucchine e Philadelphia.


Ingredienti per 3 persone:


280 gr di spaghetti quadrati
130 gr di philadelphia
1 zucchina di medie dimensioni
150 gr di prosciutto cotto
noce moscata
pepe e sale
olio extravergine d’oliva
latte q.b.

Procedimento:


Per prima cosa mettete a bollire l'acqua per cuocere la pasta. Nel frattempo dopo aver lavato le zucchine, tagliatele a rondelle sottili. 
In una padella aggiungete un filo di olio E.V.O. e quando sarà caldo versate le zucchine, mettete il coperchio a lasciate cuocere a fuoco medio rigirando ogni tanto le zucchine. 
A questo punto aggiungete il sale e il pepe e terminate la cottura. Una volta che l’acqua avrà raggiunto il bollore, salatela e aggiungete la pasta. 
A parte, versate in una ciotola il Philadelphia con un po’ di latte e con una frusta amalgamate il composto, unite il sale, la noce moscata e il pepe e tornate a mescolare fino a che il composto sia 
omogeneo e privo di grumi. 
Una volta pronte le zucchine, saltate in padella anche i dadini di prosciutto cotto per alcuni minuti. Dopo aver scolato la pasta saltatela in padella con le zucchine e il prosciutto cotto, aggiungete la crema di Philadelphia e mescolate eventualmente se l’insieme risultasse troppo denso aggiungete ancora un po’di latte.



sabato 20 gennaio 2018

Omelette di verdura e prosciutto al forno


Non sapevo come chiamarle... muffin salati, mini quiche, frittatine al forno... alla fine ho deciso così!!!
Trovo che siano originali, facili ed adatte a venire modificate in base ai propri gusti; inoltre sono un ottimo suggerimento per un antipasto e un aperitivo con gli amici. Naturalmente potete usare la vostra creatività e integrare la ricetta con i vostri ingredienti preferiti (salsiccia, peperoni, funghi, etc.).




Ingredienti (per 6 stampi da muffin)

Un cucchiaio di burro
1/2 cipolla 
1 confezione di prosciutto cotto tagliato a dadini
1 pomodoro
Emmenthal q.b.
3 uova
1/2 cucchiaio di amido di mais
Sale e pepe 




Procedimento:

Spennellate con il burro, precedentemente sciolto, l'interno dello stampo dei muffin.
In una padella  scaldate due cucchiai di olio E.V.O. e soffriggete le cipolle, quindi aggiungete i dadini di prosciutto cotto; quando avranno assunto un colore dorato, distribuite il prosciutto e le cipolle nei 6 pozzetti di una teglia da muffin.
Tagliate a pezzetti piccoli il pomodoro e ricoprite il composto di prosciutto e  cipolla,  quindi cospargete di emmenthal grattugiato a scaglie grosse. 
In una terrina sbattete con una frusta le uova con il latte, un cucchiaio di amido di mais, sale e pepe fino ad ottenere un composto morbido e senza grumi. Distribuitelo in modo uniforme sopra agli altri ingredienti nella teglia.
Lasciate almeno un centimetro dal bordo perchè le frittatine tenderanno a gonfiarsi.
Inserite la teglia in forno preriscaldato a 190 gradi e cuocete per circa 20 minuti fino a che non si sarà formata una bella doratura.








martedì 16 gennaio 2018

Soupe a l'oignon (zuppa di cipolle)

La soupe a l’oignon è un piatto tipico della tradizione francese, facile ed economica. 
La tradizione vuole che si mangiasse all’alba, dopo una notte di baldorie, nei bistrots vicini ai mercati generali di Parigi. Tutt’ora in questa zona ci sono locali che rimangono aperti per tutta la notte e servono questa zuppa appetitosissima!!!  Io ho utilizzato le cipolle rosse, in quanto  le avevo già in dispensa, queste cipolle  hanno dato alla soupe un gusto più delicato e dolce.


Ingredienti per 4 persone:

800 cipolle di media grandezza bianche o dorate (io quelle rosse)
50 gr burro
1 cucchiaio grande di farina bianca
10 cl di vino bianco
1,25 litri brodo di pollo
1 bicchierino cognac
fette di pane tostate al forno
sale e pepe nero
gruyere grattugiato
1 foglia di alloro
1 rametto di timo

Procedimento:

Pelate e affettate sottilmente le cipolle. 
Sciogliete il burro in una larga casseruola e a fuoco basso fatele appassire, scoperte, per almeno 30 minuti, mescolando di frequente.
Unite due cucchiai di acqua fredda, coprite la casseruola e lasciate assorbire per 10 minuti a fuoco basso. Bagnate con il vino bianco e lasciate sfumare.
A questo punto spolveratele con la farina e mescolate continuamente fino a quando la farina comincia a colorirsi e ad attaccare, quindi aggiungete il brodo caldo.
Disponete la foglia di alloro ed il timo in un sacchetto di garza e sistematelo nel brodo, alzate la fiamma e  portate a ebollizione, quando l’ebollizione si sarà ripresa, coprite la casseruola, abbassate la fiamma e proseguite la cottura per 40-45 minuti.
A fine cottura aggiungete il sale e una macinata di pepe nero e per finire unite il cognac.
Tagliate il pane a fette e fatelo ben tostare in forno (non si deve sfaldare una volta nella zuppa), ricopritelo da entrambi i lati con un velo di burro.
Grattugiate il gruyere.
Togliete il sacchetto di garza con gli aromi. 
Sistemate le fette di pane tostato nei singoli piatti e distribuite la soupe sopra alle fette, cospargete abbondantemente con il gruyere e ... buon appetito!!!



sabato 13 gennaio 2018

Linguine con mollica di pane e tonno

Una ricetta veloce… anzi velocissima e soprattutto semplicissima. Un condimento povero, ma ricchissimo di sapori e di profumi che insieme trasformano questo piatto in un primo appetitoso e molto invitante.






Ingredienti per 4 persone:

250 gr di limguine
130 gr di mollica di pane c.a.
200 gr. di  tonno sott'olio
4 filetti di acciughe sott'olio
4 cucchiai di olio E.V.O.
1 spicchio d’aglio
prezzemolo q.b.
sale e pepe nero








Procedimento:

Scaldate in una padella, a fuoco basso, l'olio extravergine con l'aglio, quando sentirete il profumo dell'aglio unite le acciughe sotto'olio e mescolate fino a che le acciughe non si saranno sciolte.
Tritate grossolanamente il pane, sia la crosta sia la mollica e rosolatelo in padella aggiungendo ancora un filo di olio extravergine finchè non sarà dorato e croccante, a questo punto aggiungete anche il tonno spezzettato grossolanamente con i rebbi di una forchetta.
Lessare le linguine e scolarle al dente, quindi mantecarle in padella con il pane croccante, il prezzemolo tritato, un po' di acqua di cottura e una buona macinata di pepe fresco. 
A piacere potete aggiungere una spolverata di Parmigiano grattugiato.




.                          

I

mercoledì 10 gennaio 2018

Tortino di patate e mozzarella


Questo tortino di patate è un insieme di gusto e di morbidezza.
In poco tempo è possibile prepararlo e può trasformarsi in uno sfizioso contorno, ma anche in un modo nuovo con cui portare in tavola le patate o se volete dopo averlo tagliato è possibile utilizzarlo come antipasto!!!


Ingredienti:

1 rotolo di pasta sfoglia rotonda
4 patate medie
1 spicchio di aglio
2 mozzarelle
1 rametto di rosmarino
olio extra vergine di oliva
sale
pepe nero
pangrattato q.b.
brodo (qb)


Procedimento:
Sbucciate le patate e tagliatele a fette.
Tritate finemente gli aghi di rosmarino.
Affettate le mozzarelle e dopo averle messe su di una spianatoia asciugatele ben con carta da cucina.
Scaldate in una padella l'olio E.V.O., aggiungete le patate, uno spicchio di aglio e il rosmarino tritato e rosolate per alcuni minuti
Quando le patate avranno preso un po' di colore aggiungete il brodo caldo. 
Coprite con un coperchio e cuocete per 4/5 minuti, quindi levate il coperchio e proseguite la cottura fino a a chef le patate non siano  morbide ed il liquido sia completamente assorbito,calcolate una decina di minuti. 
Salate le patate, togliete l'aglio e levatele dal fuoco, lasciatele intiepidire.
Rivestire con la pasta sfoglia una tortiera  diam.  27 cm.
Con una forchetta forate la pasta  e spolverizzate con il pangrattato. 
Disponete le patate, sul fondo della teglia e distribuite sulle patate le fette di mozzarella insieme a qualche ago di rosmarino.
Ancora un pizzico di sale e di pepe sulla mozzarella quindi infornate a 180 gradi (forno preriscaldato)  180° per 30 minuti.




sabato 6 gennaio 2018

Dolce dell'epifania con nutella e crema al latte




I dolci sono la mia passione…  in particolare le crostate che sono senza dubbio molto versatili perché si possono farcire in tantissimi modi!!!
Bastano pochi ingredienti e si possono creare delle vere delizie!!!
Per la festività dell’Epifania ho voluto preparare un dolce semplice, ma goloso, profumato con la crema al latte e panna montata, un dolce perfetto in ogni occasione!!!
Buona Epifania a tutti!!!

Ingredienti per la base di frolla:
100 g zucchero
250 g farina 00
1 Uovo intero + 1 tuorlo
130 g Burro morbido a pezzi
la buccia di limone grattugiata
1 cucchiaino di  lievito per dolci





Ingredienti per la crema al latte:
200 ml di latte intero
50 g zucchero
50 g farina 00
2 bustine di vanillina 
250 ml panna da montare
Nutella q.b.




Procedimento:
Togliete il burro dal frigorifero, almeno 30 minuti prima, fatelo a pezzetti, sistematelo in una ciotola e lavoratelo con lo zucchero, con un cucchiaio, fino a renderlo cremoso. Unite le uova e continuate a lavorare limpasto, incorporando piano piano anche la farina, il lievito e la buccia grattugiata del limone, trasferite limpasto su di un tagliere e continuate a lavorare il panetto ancora per alcuni minuti fino a che sarà morbido e liscio. Non preoccupatevi se tenderà a sgretolarsi, continuate a lavorarlo, col calore delle mani si compatterà.
Riponete il panetto di frolla avvolto nella pellicola, per almeno 30 minuti.
Trascorso questo tempo, rivestite una teglia diam. 27, dopo averla imburrata e infarinata, con la frolla, rivestite anche i bordi, bucherellate la frolla con una forchetta.
Per la cottura in bianco:
Rivestite con un foglio di carta forno la frolla e ricopritela con uno strato di fagioli o di ceci quindi posizionatela in forno statico preriscaldato a 170 gradi per 25 - 30 minuti.
A fine cottura estraete la torta e mentre è ancora calda ricoprite tutta la base con uno strato di Nutella.
Fatto questo passaggio fate raffreddare completamente la torta.

 Per la crema al latte:
In un recipiente fate scaldare il latte con lo zucchero, la farina e la vanillina e cuocete a fuoco medio, mescolando con una frusta, fino a che la crema non si sarà addensata, circa 10 minuti.
Trasferita la crema in una ciotola e lasciatela raffreddare.
A parte montate la panna. Incorporate la panna alla crema di latte lentamente fino ad ottenere un composto morbido e cremoso.
Riprendete la torta ormai raffreddata e versate la crema di latte rivestendo completamente l'intera superficie.
Riponete la crostata in frigorifero e prima di consumarla aspettate alcune ore.



venerdì 5 gennaio 2018

Penne al philadelphia e tonno


Questa è un primo rapido e velocissimo da preparare, infatti basta calcolare il tempo di cottura della pasta... Nonostante la rapidità con cui si prepara è gustoso e saporito, il gusto deciso del tonno si abbina benissimo a quello morbido e delicato del formaggio Philadelphia e dona a questo primo un tocco originale!!! Purtroppo le foto non rendono giustizia ad un  primo così buono... 



Ingredienti per 3 persone:

210 gr di penne rigate
2 cucchiai di olio E.V.O.
1 spicchio di aglio
100 gr di philadelphia
100 gr tonno già sgocciolato 
3 pomodorini rossi
prezzemolo p.b.
sale e pepe



Procedimento:

In una ciotola unite il Philadelphia ai filetti di tonno, dopo averli ben sgocciolati, un pizzico di sale e di pepe e mescolate velocemente facendo attenzione a non rompere troppo i filetti di tonno.

In una padella fate rosolare l’aglio in due cucchiai di olio E.V.O. quindi toglieteli e aggiungete i pomodorini tagliati a rondelle, lasciateli cuocere per alcuni minuti, quindi spegnete.
Rimuovete il liquido in eccesso, ma senza buttarlo, aggiungete il tonno e il Philadelphia. 
Portate a cottura la pasta e scolatela al dente, quindi fatela saltare in padella a fuoco bassissimo, incorporando la pasta al composto di tonno e Philadelphia, eventualmente aggiungendo il liquido che avete tenuto a parte. Cospargete di prezzemolo tritato finemente e servite.

lunedì 1 gennaio 2018

Crostata con crema pasticcera e cioccolato

Una crostata deliziosa, dal gusto delicato e morbido, uno strato di cioccolato e uno di crema pasticcera rendono questo dolce molto invitante  a cui è difficile resistere.
Per la crema pasticcera ho utilizzato quella vulcanica di knam, più pratica di quella tradizionale ed inoltre questo procedimento la rende più cremosa e vellutata...





Ingredienti: 
Per la frolla
gr. 250 di farina 00
gr 100 di zucchero
150 gr di burro 
1 uovo intero
la scorza grattugiata di un limone biologico
1 presina di sale
1 cucchiaino di lievito per dolci

per la crema pasticcera 

1/2 lt di latte intero
120 gr tuorli (cinque tuorli di uova grandi)
85 gr zucchero
30 gr amido di mais
10 gr farina di riso
1 baccello di Vaniglia


100 grammi di cioccolato fondente 

zucchero a velo





Procedimento: 
Preparate la frolla impastando la farina con il burro, unite poi lo zucchero, le uova, la scorza del  limone grattugiata, il sale e per ultimo il cucchiaino di lievito. Formate una palla e lasciatela riposare in frigorifero per 30 minuti. 

Nel frattempo preparate la crema pasticcera:

Montate i tuorli con lo zucchero, unite le farine setacciate e amalgamate bene il composto fino ad ottenere un composto chiaro, gonfie e spumoso. Ora versate il latte in un pentolino dal fondo spesso, unite i baccelli di vaniglia, tagliati a metà per la loro lunghezza, quindi fatelo scaldare su  fuoco moderato. Togliete il baccello di vaniglia e, quando il latte sarà caldo, versate il composto di uova e farina, senza mescolare. Il composto creerà una sorta di “coperchio” che permetterà al latte di bollire molto più velocemente. Quando il latte avrà raggiunto il bollore avverrà quello che Ernst Knam chiama “Effetto Vulcano”: si creeranno sulla superficie tante bolle che verranno a  galla, ricordando appunto l’eruzione di un vulcano. A questo punto allontanate la casseruola  dal fuoco e con una frusta mescolate in modo energico per 30/40 secondi. La crema pasticcera è pronta: vellutata, delicata e priva di grumi. Lasciatela raffreddare. 
A parte fate sciogliere con alcuni cucchiai di latte 100 gr di cioccolato fondente e lasciatelo  raffreddare. 


Dividete la frolla in due parti. con la prima foderate una teglia per crostate diam. 26 cm. rivestendo anche i bordi. su questa versate metà della crema pasticcera e stendetela con una spatola sull'intera superficie di pasta.
Incorporate, aiutandovi con la spatola, nella rimanente crema pasticcera il cioccolato già fuso e freddo e riversatela sulla crema gialla stendendola sull'intera superficie.
A questo punto stendete il secondo panetto di pasta e ricoprite il dolce sigillando bene i bordi di pasta.
Praticate un piccolo foro con la punta del coltello nel centro del dolce per favorire l'uscita dell'aria in cottura. Cuocete in forno già caldo per circa 40 - 45 minuti a 180 gradi. A fine cottura la crosta dovrà presentarsi ben dorata.
Quando la torta si sarà raffreddata trasferitela su di una tortiera e cospargetela di zucchero velo.


Filetti di pollo con birra e limone




Una scelta diversa per la carne di pollo, un secondo facile e gustoso, in quanto la carne risulta saporita e tenera. La carne risulta leggermente amarognola per la presenza della birra, fresca per il succo del limone e profumata dal trito di prezzemolo. Al posto del pollo potete utilizzare il tacchino o il vitello, ma otterrete sempre un secondo buono e sfizioso….




Ingredienti: 

8 filettini di pollo 
50 ml di birra chiara
succo di mezzo limone
farina q.b.
30 gr di burro
4 cucchiai di olio di oliva
prezzemolo tritato q.b.
sale e pepe


Procedimento:

In una padella grande scaldate insieme olio e burro.
Infarinate i filettini di pollo e fateli rosolare bene in padella.
Aggiungete la birra e il succo di limone, salate e pepate e lasciate 
cuocere a fuoco basso per una decina di minuti.
Aggiungete per finire un cucchiaio di prezzemolo tritato, girate i filettini e impiattate unendo ad ogni piatto un poco di fondo di cottura.

Alberelli di pasta sfoglia





Un'idea originale per arricchire e abbellire la nostra tavola durante le festività. Si preparano facilmente e velocemente e sono simpatici da vedere e ottimi da mangiare.  Sono deliziosi e sfiziosi  e rimangono croccanti anche se li preparate con un po' di anticipo. Una di quelle golosità che non  si smetterebbe mai di sgranocchiare...


                   
un rotolo di pasta sfoglia  rettangolare
100 gr di speck a fette
20 gr di formaggio parmigiano grattugiato
12 olive verdi
12 cubetti di parmigiano 
 spiedini di legno

Procedimento:

Stendete la pasta sfoglia e ricopritela interamente con le fette di speck, ricoprite di parmigiano grattugiato, quindi con una rotella tagliapasta affilata ricavate delle striscioline di circa 2 cm.
Prendete ogni striscia e modellatela ad alberello formando pieghe più larghe alla base e sempre più piccole man mano che si sale.
Infilzate delicatamente l'alberello  con lo spiedino.
Cuocete gli alberelli in una teglia dopo averla rivestita di carta forno.
Il forno deve essere preriscaldato a 200 gradi in modalità ventilato, fateli cuocere per circa 15 minuti fino a completa doratura.
Fate raffreddare gli alberelli quindi sistemate sulla punta un cubetto d parmigiano e per ultimo un'oliva.