martedì 31 dicembre 2019

Torta tramezzino farcita per il capodanno 2019


BUON ANNO 2020 A TUTTI


Questa torta tramezzino così sfiziosa e invitante si prepara con pochi e semplici passaggi. La si può preparare anche il giorno prima e conservarla in frigorifero avvolta nella pellicola. E’ perfetta per festeggiare il Capodanno come antipasto, ma ugualmente per accogliere festosamente l’anno nuovo. 


Ingredienti:
4 fette di  pane per tramezzino
150 gr di prosciutto cotto
 formaggio Robiola q.b.
4 Uova  sode
150 gr di insalata russa 
Olive, capperi, pepe rosa per il decoro
Sale

procedimento:


Sistemate sul piatto da portata la prima fetta di pane da tramezzino e distribuite sulla fetta l’insalata russa. Sistemate la seconda fetta di pane sulla prima e spalmatela di maionese.
Posizionate le fette di prosciutto cotto e farcite con qualche cucchiaio di maionese  quindi collocate la terza fetta di pane sovrapponendola.
Sgusciate le uova e tritatene 3 in modo grossolano conditele con qualche cucchiaio di maionese e un pizzico di sale.
Distribuite le uova sulla terza fetta e sovrapponete la quarta fetta di pane.
Spalmate la robiola sull’intera superficie della quarta fetta  di pane con l’aiuto di una spatola. 
Decorate la superficie della torta tramezzino con l’uovo tenuto da parte dopo averlo tagliato a fette, qualche cappero, olive verdi e grani di pepe rosa. Lasciate riposare in frigorifero fino al momento di servirla. La torta tramezzino con prosciutto cotto e insalata russa è pronta per essere tagliata a fette e portata in tavola.


venerdì 27 dicembre 2019

Tiramisù di Natale 2019

Il nostro dolce natalizio….
Una crostata per una occasione speciale come può essere il Natale...
Uno dei dolci più conosciuti e adorati nel mondo, racchiuso in uno scrigno di pasta frolla!
Una delizia per grandi e piccini che non delude mai.
Cremosa, gustosissima e raffinata... una vera delizia!


Per la pasta frolla al cacao
300 g farina 00 e 50 g cacao amaro
170 g zucchero 
170 g burro 
2 uova intere
1/2 cucchiaino di lievito per dolci
1 bustina di vanillina

Per la farcia
500 g mascarpone
200 g zucchero 
4 uova intere
1 bustina di vanillina
savoiardi q.b.
200 ml di caffè leggermente zuccherato
 zucchero a velo


Procedimento per la frolla:

In una ciotola passare al setaccio la farina con il cacao e il lievito.
Aggiungete a seguire, burro, vanillina e  zucchero e lavorate il tutto fino ad avere un composto di briciole. Unite quindi le uova e impastate velocemente fino ad avere un impasto compatto e morbido, avvolgetelo in pellicola e lasciatelo riposare in frigorifero per mezz'ora.
Nel frattempo preparate circa 300 gr di caffè e lasciatelo raffreddare.
Preparazione della crema al mascarpone: per questa montate bene i tuorli con lo zucchero, unite il mascarpone e la vanillina e per ultimo gli albumi montati a neve ben ferma.
Riprendete la frolla dal frigorifero e dividete in due l’impasto, lasciandone uno leggermente più grande.  Foderate una teglia a cerniera diam. 27 cm. rivestendo bene anche i bordi.
Punzecchiate con i rebbi di una forchetta la base di pasta frolla, quindi spalmate alcuni cucchiai di crema al mascarpone sula base.

Composizione della torta:
Ricoprite il fondo con i savoiardi dopo averli bagnati nel caffè ormai freddo, che potete aromatizzare con del brandy,  (se avanzano spazi vuoti ritagliate i savoiardi e coprite gli spazi).
Distribuite sopra ai savoiardi un  buon strato di crema al mascarpone e posizionate, sopra, un altro strato di savoiardi, sempre bagnati di caffè, finite ricoprendo con un'altro strato di crema al mascarpone.
Coprite la superficie con la restante pasta frolla stesa in un disco delle dimensioni della teglia.
Posizionate in forno preriscaldato a 170 gradi, statico, per circa mezz’ora.
Sfornate e decorate con zucchero a velo.



martedì 24 dicembre 2019

Un nuovo arrivato!!!

Il mio nome è  Artù,  credo di avere circa quattro mesi,  ed ero un piccolo randagio... all'inizio di novembre, faceva molto freddo e probabilmente avevo perso la mia mamma... allora mi sono rifugiato nel cofano della macchina di Flora e lei lì mi ha trovato!!!
Qua da lei sono felice mi riempe di coccole e mi da tante cose buone da mangiare...
Io mi nascondo sempre dietro questa porta, è il mio nascondiglio preferito, qui nessuno mi può vedere... ma io da qui li posso tenere d'occhio, non è fantastico?






Io e tutta la famiglia che mi ha adottato
 auguriamo a tutti un Felice e Festoso Natale!!!



sabato 30 novembre 2019

Risotto alla monzese (risotto con la luganega)


Questa ricetta è di origini brianzole, ma si trova anche in diverse altre cucine dell’Italia del Nord.
La preparazione è semplice e consente di ottenere un piatto saporito e rustico.
Il risotto alla monzese è uno di quei piatti che fanno sentire il profumo già dalla porta di casa. Un primo che richiama il bis fino a quando non si è completamente sazi.
Pochi ingredienti danno vita, grazie alla loro bontà, ad un primo piatto ricco e corposo adatto alle fredde giornate invernali.


Ingredienti per 4 porzioni:
350 gr di riso carnaroli
1 lt di brodo
1 scalogno
1/2 bicchiere di vino bianco secco
sale e pepe
parmigiano reggiano
una noce di burro

300 gr di luganega
1 scalogno
vino rosso corposo (non frizzante)  q.b.


Procedimento:
Togliete la pelle alla luganega, quindi dividetela in due parti.
In una padella fate soffriggere in alcuni cucchiai di olio E.V.O 1/2 scalogno tritato fine, unite una metà luganega dopo averla ben sgranata.
Quando avrà preso colore aggiungete un goccio di vino roso e lasciatela rosolare a fuoco basso, fino a quando non si sarà formato un denso sughetto.
In un altro padellino fate rosolare con alcuni cucchiai di olio l'altro pezzo di luganega che lascerete intera, quando sarà ben rosolata da entrambi i lati aggiungete un goccio di vino rosso e lasciate rosolare a fuoco basso fino a che si sarà formato un denso sughetto.


Per il riso:
Tritate finemente lo scalogno e fatelo rosolare delicatamente in una casseruola di medie dimensioni.
Aggiungete il riso e fatelo tostare per alcuni minuti.
Unite il vino bianco secco e lasciatelo sfumare.
Continuate la cottura con il brodo, aggiungendolo gradualmente.
A metà cottura unite la luganega sgranata e portate a cottura il riso con il brodo.
Terminata la cottura, mantecate il risotto con il burro e il Parmigiano grattugiato, eventualmente di sale e di pepe.
Tagliate a pezzi la luganega lasciata intera e utilizzatela per guarnire il risotto sul piatto di portata.