martedì 15 dicembre 2015

Risotto allo zafferano



.
Prima del Natale mi piace andare a Milano.... ci sono tantissime cose che mi attirano,  le bancarelle dell'Obei Obei, il Duomo, il Castello Sforzesco e inoltre quest'anno mi interessava la mostra di Giotto a Palazzo Reale, insomma una giornata pienissima!
E inoltre non poteva mancare la sosta in una tipica trattoria dove ho gustato un risotto alla zafferano, strepitoso! Sapevate che questo risotto, conosciuto anche come risotto alla milanese, risale ai tempi della fabbrica del Duomo. Si dice che un giovane decoratore delle vetrate eccedesse nell'utilizzo del costoso zafferano per mischiare i colori, ed era stato soprannominato Mastro Zafferano. Al suo matrimonio, i suoi compagni gli vollero così fare uno scherzo e colorarono il risotto con lo zafferano; il piatto fu talmente apprezzato che ben presto entrò a far parte delle specialità della cucina milanese. 
Lo zafferano è profumatissimo e fortemente colorante e la sua sfumatura è arancio intenso.
Si ricava dagli stimmi di un fiore, il crocus, e si trova in polvere, nei negozi di alimentari o in stimmi, più pregiati, ma meno rintracciabili. Le varietà di riso più adatte per preparare questo risotto sono il Carnaroli e l'Arborio. Ecco la mia versione...



Ingredienti per 4 persone:

gr 350 di riso 
1 bustina di zafferano
1/2 cipolla
2 cucchiai olio E.V.O.
1 bicchiere di vino bianco secco
1 lt. di brodo di carne 
sale e pepe
50 gr di formaggio Parmigiano - Reggiano




Procedimento:

Mettete il brodo in un pentolino, portarlo ad ebollizione, spegnete il fuoco; 
prelevatene un mestolino, versatelo in una tazza, quindi aggiungete ½ bustina di zafferano e lasciatela in infusione. 
Tritate fine la cipolla e fatela rosolare delicatamente in una casseruola insieme a 2 cucchiai di olio E.V.O. senza che prenda colore, mescolando con un cucchiaio di legno. 
Aggiungete il riso e lasciatelo tostare per un paio di minuti girandolo con il cucchiaio finché sarà traslucido; bagnatelo con il vino e fatelo evaporare a fiamma viva; bagnate il riso con un mestolo di brodo e portatelo a cottura, incorporando, a mano a mano che viene assorbito, il restante brodo ben caldo. Aggiungete per ultimo quello messo nella tazza con lo zafferano. 
Togliete il risotto dal fuoco, unite il resto dello zafferano, aggiungete il sale ed una macinata di pepe, incorporate subito il burro rimasto a pezzetti, 30 g di grana grattugiato e mescolate energicamente per mantecare. 
Coprite il recipiente e fate riposare il risotto per un paio di minuti in modo che i sapori si amalgamino. Portalo in tavola con il grana rimasto tagliato a scaglie sottili.










12 commenti:

  1. Sono secoli che non mangio un buon risotto allo zafferano e il tuo ha un aspetto squisito. Tanti baci

    RispondiElimina
  2. io lo faccio esattamente come te e lo adoro, brava mi hai ricordato che e' molto che non lo preparo!!!Baci Sabry

    RispondiElimina
  3. Interessanti queste curiosità sul risotto alla milanese cara Flora. Mi piace molto questo piatto e trovo che lo zafferano lo renda ancora più stuzzicante..
    Un bacio serale

    RispondiElimina
  4. Un risotto con un bel colore che è sempre gradito !

    RispondiElimina
  5. Cara Flora,il tuo risotto ha un aspetto davvero meraviglioso,perfetto e invitantissimo,preparato a regola d'arte:))non appena preparerò il brodo di carne (che in Inverno mi piace sempre)farò senza ombra di dubbio il tuo ottimo risotto:))
    Un bacione:))
    Rosy

    RispondiElimina
  6. Semplicemente delizioso, quanto mi piace Flora!!!!!

    RispondiElimina
  7. Beh io potrei mangiare il riso/risotto tutti i giorni!!! Buonissimo

    RispondiElimina
  8. Anche noi come te quando giriamo per città nuove siamo sempre alla ricerca del localino dove poter gustare la cucina tipica :) Il risotto allo zafferano è un classico che mai passerà di moda ^-^

    RispondiElimina
  9. Troppo buono questo risotto, è molto invitante! Complimenti per le foto! Buona serata, ciao!

    RispondiElimina
  10. Anch'io sono una fan del risotto allo zafferano. Sono cresciuta in Alessandria, dove il risotto è sempre giallo per influsso di Milano, e uno dei miei piatti preferiti è l'osso buco col riso allo zafferano. YUM!!!! Ciao.

    RispondiElimina
  11. un classico che conquista sempre tutti, brava

    RispondiElimina