sabato 11 giugno 2016

Quadrotti al limone e crema pasticcera




Correva l'anno 1976 finiscono le scuole e cominciano gli esami di maturità... che ansia!!!

Sono passati ormai 40 anni da quel giorno  e così ieri sera ci siamo ritrovate per festeggiare la mitica classe 4D dell'Istituto Magistrale di Parma, con noi anche un'insegnante, colei che ha "provato", ad insegnarci matematica, geometria e fisica!!!

E' stato un momento davvero emozionante... io, molte di loro, non le avevo più riviste da allora ed è stato bellissimo riconoscerci, raccontare le nostre vite, le ragazzate che facevamo in classe...
Alcune di noi mancavano all'appello perchè non è stato possibile rintracciarle e alcune per impegni presi in precedenza, ma visto che ci siamo ritrovate, all'unanimità abbiamo deciso di non aspettare ancora 40 anni prima di ritrovarci... 
Per quelli che non erano invitati e sono rimasti a casa, ho preparato questi sofficini al limone e crema pasticcera. Ho utilizzato ancora i limoni perchè secondo me donano a questi dolcetti un profumo fresco e delicato, ma è possibile aromatizzare la crema pasticcera con un ingrediente a vostro piacere.
Sono dei dolcetti squisiti e belli da presentare che a volte non si scelgono perché richiedono solo qualche minuto in più rispetto a una classica torta. Però credo che valga la pena preparare questi dolcetti, perché hanno un sapore così gustoso e particolare che ti fa venir voglia di mangiarne sempre un altro...




Ingredienti per la base:
250 gr di farina
200 gr di burro
200 gr di zucchero a velo
3 uova
1 bustina di lievito
scorza grattugiata di un limone biologico
succo di un limone



Per la farcia e per la glassa:
220 ml di panna
crema pasticcera (circa 250 gr)
Per la crema pasticcera (circa 250 gr):
2 uova
250 gr di latte
45 gr di zucchero
15 gr di maizena
5 gr di farina di riso
1 baccello di vaniglia
scorza grattugiata di 1/2 limone biologico
succo di 1/2 limone


Procedimento:
Riscaldando il forno a 170°, poi in un recipiente unite lo zucchero a velo e il burro ammorbidito e mescolate fino ad ottenere una consistenza densa come una crema,  aggiungete quindi le uova una per volta.
Utilizzando lo sbattitore elettrico unite al composto il lievito e la farina, e per finire il succo e la scorza di limone. 
Dopo aver amalgamato bene tutti gli ingredienti, versate il composto in una teglia rettangolare rivestita di carta da forno, livellando bene il composto. Infornate l’impasto per circa 30 minuti, la base sarà cotta quando sarà ben soda e asciutta. A cottura ultimata  sfornate e lasciate raffreddare.



Per la farcia e la glassa:
Montate la panna ben ferma e poi con delicatezza aggiungeteci la crema pasticcera al limone e amalgamatele bene insieme. 
Una volta che anche la glassa sarà pronta non resta che iniziare la composizione dei sofficini.
Prendete la base e capovolgetela su una superficie piana e poi ricavatene dei quadrotti tagliando la base con un coltello, cercando di farli tutti della stessa misura. Una volta fatti i quadrotti uno alla volta divideteli in metà per il senso della larghezza, e mettete tra le due parti un cucchiaio di farcia dopo aver richiuso con l'altra metà cospargete la superficie con un sottile strato di farcia.
Adagiatali tutti su un bel piatto da portata e riponete in frigorifero.
Questi sofficiotti vanno conservati in frigorifero.

Per la crema pasticcera (quella vulcanica di Knam):
Montate i tuorli con lo zucchero, unite le farine setacciate e amalgamate bene il composto fino ad ottenere un composto chiaro, gonfie e spumoso. Ora versate il latte in un pentolino dal fondo spesso, unite un baccello di vaniglia, tagliato a metà per la loro lunghezza, quindi fatelo scaldare su fuoco moderato. Togliete il baccello di vaniglia e, quando il latte sarà caldo, versate il composto di uova e farina, senza mescolare. Il composto creerà una sorta di “coperchio” che permetterà al latte di bollire molto più velocemente. Quando il latte avrà raggiunto il bollore si creeranno sulla superficie tante bolle che verranno a galla, ricordando appunto l’eruzione di un vulcano. A questo punto allontanate la casseruola dal fuoco e con una frusta mescolate in modo energico per 30/40 secondi. La Crema Vulcanica di Knam è pronta: vellutata, delicata e priva di grumi. Fate riposare la crema pasticcera, coperta da pellicola, per circa 2 ore in frigorifero prima di utilizzarla.

20 commenti:

  1. Devono essere davvero deliziosi, io adoro i dolci al limone, complimenti

    RispondiElimina
  2. Cara Flora adoro le rimpatriate tra compagni di classe che non si vedono da anni..pensa che una decina di anni fa la organizzammo con i compagni delle elementari:lasciati all'età di dieci anni li ho ritrovati quasi trentenni..un'emozione bellissima...e quanti ricordi,quanti episodi dell'infanzia ci sono venuti in mente,quanti momenti condivisi insieme...
    Sicuramente anche per te,a maggior ragione dopo 40 anni sarà stato ancora più emozionante:)).
    Ti faccio i miei migliori complimenti per questi dolcetti meravigliosi:io adoro alla follia i dolci al limone e i tuoi, sofficissimi come nuvole e profumati,farciti con quella crema buonissima mi piacciono troppo:))li proverò sicuramente,grazie infinite per la splendida ricetta:)).
    Un bacione e buon fine settimana:)).
    Rosy

    RispondiElimina
  3. que maravilhosa receita !!!
    e que lindo encontro deve ter sido !!
    muitas saudades deste tempo tão bom não é mesmo?
    :o)
    bom fim de semana..

    RispondiElimina
  4. Questi dolcetti sembrano molto delicati...
    E chissà quante cose avevate da raccontarvi!!!
    Buona domenica!!!

    RispondiElimina
  5. Che bello, dev'essere stata una magnifica emozione rivedersi dopo 40 anni! Già a me fa un effetto strano rivedere sui social come sono cambiati i miei ex compagni...eppure è passato molto meno tempo.
    Magari fra una ventina d'anni organizzeremo anche noi qualcosa del genere :D
    Ma ora veniamo ai tuoi buonissimi dolcetti, scommetto che sono anche molto profumati e soffici...complimenti!

    RispondiElimina
  6. Un dolce che ti copierò sicuramente! I ricordi mi inteneriscono sempre e adoro chi li sa raccontare! Ciao

    RispondiElimina
  7. Mamma mia che bontà, devono essere deliziosi, complimenti.
    Un saluto Fabiola

    RispondiElimina
  8. Mamma mia che bontà, devono essere deliziosi, complimenti.
    Un saluto Fabiola

    RispondiElimina
  9. piacerebbe anche a me una rimpatriata del genere...
    molto bello!!
    mangerei volentieri uno di questi dolcini..
    amo il gusto limone!!Complimenti!

    RispondiElimina
  10. piacerebbe anche a me una rimpatriata del genere...
    molto bello!!
    mangerei volentieri uno di questi dolcini..
    amo il gusto limone!!Complimenti!

    RispondiElimina
  11. Che belle le rimpatriate scolastiche, per non parlare di questi sofficissimi dolci!
    Un abbraccio.
    Marina

    RispondiElimina
  12. Una festa questi dolcetti ! complimenti !!

    RispondiElimina
  13. pensa che circa un mese fa è venuta a trovarmi una delle mie più grandi (e vecchie amiche) e le ho detto "ma sai che sono già 30 anni che abbiamo fatto la maturità insieme?"...lei mi ha corretto e detto "solo 29!!!"...chissà come mai abbiamo passato un milione di cose insieme sia da bambine, poi adolescenti poi ragazze ora donne, ma la prima cosa che si ricorda sempre è la scuola!!!
    Stupendi i tuoi dolcetti

    RispondiElimina
  14. sono secoli che non rivedo la maggior parte dei miei vecchi compagni di liceo, le rimpatriate sono sempre molto divertenti. ma suppongo che anche restare a casa non sia stato male, visto i dolcetti deliziosi che hai lasciato. Un abbraccio flora

    RispondiElimina
  15. che buono il dolce che hai preparato!!!!...
    grazie per essere venuta nel mio blog, ciao e buona serata

    RispondiElimina
  16. Qua mi prendi per la gola Flora..... irresistibili!!!!

    RispondiElimina
  17. Devo dire che non ho bei ricordi delle scuole superiori e comunque delle scuole in generale, pertanto le rimpatriate non le ho mai fatte!!!! Ahahah :D però mi fa piacere che per te sia stato un momento di gioia :) Complimenti per la delizia che hai preparato :)

    RispondiElimina
  18. Dopo tanto tempo ritrovarsi deve essere stato una gran bella emozione......fortunati però anche quelli rimasti a casa che si sono goduti queste meraviglie profumate al limone, veramente golose!!!
    Baci

    RispondiElimina
  19. Bellissime le amicizie che non finiscono mai! :-) e questi dolcetti sono strepitosi!!!! BRAVAAAA!
    unospicchiodimelone!

    RispondiElimina
  20. Che bontà, l'aspetto è delizioso!
    Complimenti

    RispondiElimina