mercoledì 9 gennaio 2013

Torta dell'Epifania



 Questa torta ricorda la mia infanzia, infatti la trovavo sempre vicino alla calza con i doni della dolce vecchietta e ogni volta mi domandavo stupita come la Befana potesse donare a ogni bambino anche una torta!
Era tantissimo tempo che non la preparavo, era andata un po' nel dimenticatoio, anche se è una torta che adoro, perche il suo interno è dolce e morbido, proprio come piace a me!
Purtroppo ho fatto uno sbaglio come potete vedere, a volte capita, infatti la crosta che si forma sopra al dolce e molto friabile, inoltre la torta ha bisogno di un piatto completamente piano mentre io (proprio non lo ricordavo) l'ho capovolta su una tortiera leggermente concava e il disco superficiale si è rotto...








Ingredienti:

per la pasta frolla
250 gr di farina
125 gr di burro
½ bustina di lievito
2 uova intere
120 gr di zucchero

Per il ripieno:
200 gr di amaretti
100 gr di mandorle
Marmellata di prugne
Rum

Per la copertura
3 uova
90 gr di  zucchero
Bustina di vanillina
Zucchero a velo





Tagliare  a dadini il burro e lavorarlo con la punta delle dita insieme alla farina setacciata e ottenere un effetto sabbioso.
Aggiungere lo zucchero, il lievito e le uova e mescolare fino ad ottenere un impasto omogeneo.
Formare una palla e lasciare riposare per almeno 30 minuti.
Stendere uno strato di pasta frolla nella tortiera (diametro 27) ricoprendola anche nei lati.
Spalmare un strato di marmellata sulla pasta.
Bagnare gli amaretti interi nel rum e con questi ricoprire completamente il piano della torta, ricoperta di marmellata.
Tritare le mandorle e spargerle sugli amaretti.
Montare bene i tuorli con lo zucchero, montare anche gli albumi a neve ben ferma con la vanillina e unirli ai tuorli montati e con questa crema ricoprire tutta la torta.
Cuocere a forno statico, già caldo,  a 170 – 175 gradi per 35 minuti.
Prestare attenzione a non spezzare lo strato superficiale quando si toglie la torta dalla teglia. 

24 commenti:

  1. Una vera e propria delizia!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, sei sempre gentilissima!

      Elimina
  2. Flora, non importa se l'hai rovesciata su un piatto concavo.. delle volte lo faccio anche io in mancanza d'altro e poi me ne pento. Ma ti assicuro che non ha pregiudicato la bellezza del tuo dolce e il sapore deve essere squisito! Complimenti, specie perchè è un dolce della tua infanzia e per questo ha valore aggiunto! Ti abbraccio forte! <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Ely, sei un tesoro, è vero quello che dici e ti ringrazio tanto per le tue parole!
      Un grande abbraccio
      Flora

      Elimina
  3. Cara Flora secondo me e' bella anche così un po' rustica:) pensa che la maggior parte delle volte mi si rompono perché anche solo girandole le rovino. Mi piace molto questa torta con la frolla esterna e morbida e gustosa internamente !!!!
    Buona giornata e un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Ombretta, ma ci tenevo che non si rompesse! Ciò non toglie nulla alla sua bontà!!!
      Un abbraccio forte!
      Flora

      Elimina
  4. Mamma mia che buona, Flora! Io ne faccio una simile con pere ed amaretti e la tu sembra davvero ottima! Con una tazza di tè, sarebbe fantastica, prepara che passo verso le 17...
    Baci
    Elli

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti aspetto ma vieni in fretta sta per finire...
      Mi piace anche la tua con pere ed amaretti, andrò a vedere se l'hai postata e ti copio la ricetta!!!
      Un abbraccio
      Flora

      Elimina
  5. ma che buona! a dirti il vero così rovesciata...ma?ahahaha scherzo..secondo me è perfetta così!dico davvero!bacione

    RispondiElimina
  6. Deve essere proprio buona, la farcitura è davvero invitante e golosa! Bravissima! E poi cosa importa se il disco superficiale si è rotto? E' bella e buona, questo è l'importante!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La farcitura è davvero molto buona!
      Grazie:)
      A presto

      Elimina
  7. chissà che buon profumino inebriante la tua ottima tortina!
    bacioni cara

    RispondiElimina
  8. Ottima!! Bravissima FLora:-)

    RispondiElimina
  9. Che belle le torte dei ricordi!!!!!!! Che bella idea lasciare una torta accanto alla calza della Befana....potrei farlo anche io con i miei bimbi...ma mi beccherebbero subito....Ottima ricetta...le ricetta di "casa" sono sempre bellissime!! Buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Potresti sempre provare e non è detto che ti scoprano subito!!!
      Buona serata

      Elimina
  10. Complimenti Flora, la Befana con una torta del genere non andrebbe più via!!!
    Un abbracciotto

    RispondiElimina
  11. Davvero deliziosa la tua torta dei ricordi!!
    Assolutamente da provare!!
    Un abbraccio e a presto
    Carmen

    RispondiElimina
  12. Ricetta presa.. a presto mi metterò all'opera!!! brava! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È davvero ottima, non rimarrai delusa!

      Elimina